Come funziona un Climatizzatore Inverter?

    Il climatizzatore inverter è dotato di un dispositivo elettronico, che aumentando o diminuendo il regime di rotazione del compressore, permette la modulazione della potenza erogata dalla macchina in maniera proporzionale alla effettiva richiesta di "freddo" o "caldo" (se l'inverter è anche a pompa di calore) dell'ambiente.
Semplicemente è come se il compressore di questi condizionatori funzionasse come un'automobile con il cambio automatico, più serve freddo (es. stanza con finestre socchiuse e tante persone che chiacchierano animatamente) più va forte, meno ne serve (es. stanza chiusa con due persone comodamente sedute a guardare la TV) più va piano. L'inverter quindi è sempre in funzione. Comfort Climatizzatore Inverter (gif)
L'eliminazione dei continui attacca e stacca del motore (condizionatore classico on/off), consentono di ottenere un risparmio di energia elettrica di circa il 30% su otto ore di funzionamento continuo. Inoltre l'inverter, variando l'emissione del freddo o del caldo secondo la vera necessità dell'ambiente, ne stabilizza la temperatura che varia solo di circa 0,5°C intorno a quella impostata, contro i circa ±2°C dei classici condizionatori on/off.
Per il suo principio di funzionamento l'unità esterna dell'inverter, quando è a bassi regimi (stanza in temperatura), è decisamente meno rumorosa dei modelli on/off.

Stampa

Scrivete a: info@ariabox.it

AriaBox tutto su Condizionatori e Climatizzatori

ariabox.it non assume alcuna responsabilità per l'uso che potrebbe essere fatto di qualsiasi informazione o argomento contenuta nel sito, ne può garantirne l'esattezza in ogni minima parte anche se cura e pubblica il materiale con il massimo impegno e buona fede